domenica 14 settembre 2008

Giustizia per ABBA !

Continua a mietere vittime la follia razzista e xenofoba in cui sembra oramai sprofondato definitivamente questo paese.
L'ultima vittima è un ragazzo di 20 anni.
Ma per i geni illuminati che siedono in parlamento non si tratta di un problema generale della società ma solo di schegge impazzite!

Giustizia per ABBA!



L'articolo della Repubblica a riguardo !
Sono stati volontariamente ommessi gli incresciosi commenti del "mondo della politica ufficiale"





Milano, giovane di colore ucciso a sprangate
fermati i due aggressori: padre e figlio

Il dolore dei parenti e degli amici: "Una morte assurda"
La condanna di Fassino: "Un gesto di razzismo, ecco dove porta l'odio"

Milano, giovane di colore ucciso a sprangate fermati i due aggressori: padre e figlio

I rilievi della polizia sul luogo dell'aggressione a Milano
MILANO - Sono stati fermati dalla polizia i due uomini, padre e figlio, responsabili della morte di un giovane italiano, Abdul William Guibre, 19 anni, originario del Burkina Faso, aggredito e ucciso stamani con una mazza di legno e una spranga in via Zuretti, a Milano. L'omicidio, accompagnato da insulti razzisti, è avvenuto questa mattina verso le 6. Il giovane è stato subito ricoverato all'ospedale Fatebenefratelli dove è morto qualche ora dopo. Nel pomeriggio i due, uno di bassa statura di circa 25 anni, l'altro più alto, con i capelli bianchi e di circa 40 anni, probabili proprietari di un furgone bar, sono stati individuati e fermati dagli agenti che gli davano la caccia.

FOTO - Il luogo dove è avvenuta l'aggressione

Secondo la ricostruzione degli agenti della questura di Milano, Abdul era con altri due amici di colore, John K., 21enne del Ruanda, e Samir R., 19 anni di Reggio Calabria, dopo aver trascorso la notte in un locale in corso Lodi. A bordo dei mezzi pubblici erano arrivati in via Zuretti, vicino alla Stazione Centrale, con l'intenzione di andare al centro sociale Leoncavallo. A quel punto i tre sono stati avvicinati da un furgone bar da cui sono scesi due uomini, forse italiani, che li hanno accusati di avere rubato della merce.

I due sono passati alle vie di fatto e hanno cominciato a colpire il giovane lanciando epiteti razzisti: "Sporchi negri vi ammazziamo". I tre ragazzi hanno cercato di fuggire ma i due sono riusciti a raggiungere Abdul e lo hanno colpito ripetutamente con le spranghe alla testa. Gli aggrediti sono riusciti ad annotarsi parte della targa del furgone.

Parenti, amici e conoscenti di "Abba", così era soprannominato Abdul, si sono ritrovati all'esterno dell'ospedale. "La morte di Abba è assurda" ha detto sconvolto lo zio Zacaria. "Abba era un ragazzo sempre gentile - ha detto in lacrime il suo amico Francesco -, un ragazzo vero, generoso, pronto sempre ad aiutare le persone che lo circondavano. Eravamo molto amici e una cosa del genere mi fa temere per la mia incolumità. Milano è una città violenta".

Un altro amico di Abdul, Prince, era con lui stanotte in un noto locale in zona Porta Romana. "Ci siamo lasciati alle 4.30, lui era diretto al Leoncavallo per continuare la serata. Non ci credo ancora - ha detto Prince - sono andato a dormire tranquillo e mi sono risvegliato con un caro amico morto. E' incredibile che Abba sia morto per un episodio così spregevole di razzismo. Lui ha sempre odiato ogni tipo di discriminazione ed evitava sempre discussioni con persone che definiva incivili". Abdul guadagnava qualche soldo compiendo qua e là lavoretti saltuari. Era un ragazzo curioso e apprezzato dalle persone adulte per la sua maturità.

Aster Malandilla, padre di Francesco, così ricorda la giovane vittima. "Accompagnavo spesso - ha detto Aster - mio figlio e Abba quando avevano bisogno di un passaggio per andare a ballare. Ero tranquillo quando sapevo che Francesco era con Abba, era un ragazzo coscenzioso ed educato. E' assurdo che in un paese come l'Italia possa essere successo una tragedia come questa. Spero che qualcuno ci aiuti davvero a capire".

3 commenti:

Castelpoggio ha detto...

odio porta odio

Castelpoggio ha detto...

qualcuno ha una grossa responsabilità politica per tutti gli episodi che stanno accadebdo.

eddie ha detto...

è sconcertante, ne hanno ucciso uno e ora anche un altroragazzo è stato picchiato a sangue dalla polizia municipale!!! vi rendete conto... siamo a rischio razzia in Italia.... Ho scritto un tributo dedicato ad Abba aiutatemi a mantenerlo per non dimenticare i risultati della violenza.... http://www.it.respectance.com/Abdul_Salam_Guibre/memorial
Ricordate la memoria ci ha salvato e ci slaverà dall'odio e dala guerra...