lunedì 8 settembre 2008

Tornano i manganelli



Da Milano a Vicenza, a difesa di Fascisti e Basi militari straniere, torna di moda il manganello.
Sotto il nuovo governo Berlusconi gli apparati con il monopolio della violenza sembrano tornare ai vecchi fasti di un tempo quando molte storture della società si appianavano a colpi di...manganello.
Solo sabato in ben due città la polizia risfodera con piacere i vecchi strumenti, e così si colpisce chi lotta ogni giorno contro razzisti e prepotenti.
Come sinceri democratici non possiamo che condannare questi metodi brutali di risoluzione delle controversie sociali. Manifestare è un diritto costituzionale eccessivamente limitato da leggi fasciste fuori dal tempo e lontane dalla realtà.
Non possiamo quindi che solidarizzare e dimostrare vicinanza a tutti i pestati nella giornata di sabato 6 settembre.

Mai un Passo indietro!


a Milano (per maggiori info clicca qui)


e a Vicenza:
(per maggiori info clicca qui)

1 commento:

matteo ha detto...

nel secondo video non vedo nessun atto fascista della polizia..anzi mi sembra che con la gente seduta di cariche non ce ne sono state..c'è stata una manganellata alla fine dopo un insulto e ci sta.c'è stata una strattonata ma non mi sembra niente di grave.un calcio dopo che qualcuno aveva fatto lo stesso probabilmente al poliziotti visto che indicava un braccio e lo teneva fermo...quindi evitiamo di fare solo propaganda falsa di sinistra...